Tariffe dell’acqua illegali, perdite, debiti: Appc e 60 sindaci contro Uniacque Spa

Sono una sessantina i sindaci che hanno hanno portato Uniacque Spa, la società che gestisce il servizio idrico di gran parte dei Comuni della Bergamasca, davanti al Tar di Brescia richiedendo l’annullamento delle delibere provinciali con le quali si autorizzavano aumenti retroattivi delle tariffe dell’acqua. L’aumento del costo al metro cubo da 0,98 a 1,077 euro, con effetto retroattivo al gennaio 2013, non è tra l’altro l’unico previsto. “Gli aumenti non hanno una giustificazione oggettiva” ha detto Vincenzo Vecchio, presidente della sezione di Bergamo e Brescia di Appc, l’Associazione piccoli proprietari case, “avendo Uniacque Spa chiuso il 2013 con un notevole utile al lordo delle imposte. Siamo alle solite. Un ente para-pubblico, invece che operare sui costi di gestione e sulle tante inefficienze nella erogazione dei servizi, preferisce aumentare i costi della fornitura di un servizio che gestisce in regime di monopolio per la città di Bergamo e per la quasi totalità dei comuni della provincia.

È illegale anche chiedere al subentrante in un contratto di accollarsi il debito del precedente utente

E questa non è l’unica forzatura fatta da Uniacque Spa” ha proseguito Vecchio, “che già in passato avevamo denunciato per la presenza di clausole vessatorie nei contratti di fornitura dell’acqua. Uniacque, infatti, impone al subentrante in un contratto l’onere di accollarsi il debito del precedente utente moroso rifiutandosi di effettuare la fornitura, in aperta violazione di quanto previsto dalla legge, se il subentrante non paga il debito. In alternativa richiede il pagamento di un nuovo allaccio (nuovo scavo e interro di tubazione) con i costi e i tempi che la stessa Uniacque Spa determina in modo unilaterale. Una procedura che viola le più elementari norme di legge. Clausole vessatorie sono presenti anche nella parte riguardante la fornitura del servizio idrico in presenza di locazione.

E come non bastasse non c’è una polizza di copertura in caso di perdite incolpevoli…

Nel contratto, infatti, è previsto che il proprietario sia costretto ad assumere l’obbligo di pagare la bolletta di un inquilino inadempiente. Si tratta di una forma di fideiussione a tempo e valore illimitato e quindi certamente illegittima oltre che vessatoria”. Il presidente di Appc Bergamo e Brescia  sottolinea, inoltre, la mancanza di una polizza di copertura in caso di perdite incolpevoli. “Se si verifica la rottura di una tubazione, l’utente si trova costretto a pagare bollette elevatissime senza poter fare nulla. In passato si sono verificati casi di bollette di oltre 200 mila euro. La nostra associazione chiede ai sindaci che sono serviti da Uniacque di coordinarsi con le nostre iniziative. Non basta protestare per le sole tariffe. Bisogna costringere Unacque a riesaminare tutta la modulistica contrattuale, unilateralmente predisposta, cancellando le clausole vessatorie e scorrette”.

Testo realizzato da Baskerville srl per www.casavuoisapere.it

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Giuseppina Savoca ha detto:

    Condivido pienamente il contenuto dell’intervista e mi auguro che i sindaci capiscano che i cittadini sono utenti, che come tali debbono pagare ciò che consumano, ma non sono affatto polli da spennare!!

  • CasaVuoiSapre - segui questo postSegui discussione
    Il consiglio dell’architetto
    Vorreste “ridisegnare” la casa? mandateci una mappa….
    … indicando come vorreste modificare gli ambienti
    Le vostre domande
    Qui potete dialogare con i migliori esperti: dall’avvocato al commercialista, dal notaio all’architetto….
    VITA CONDOMIIALE
    Barbecue sul terrazzo o in giardino, cosa fare per evitare di avere “guai” con i vicini…
    Tempo d’estate, tempo di serate all’aperto, sul terrazzo o in giardino, con un piatto di carne cucinata su un barbecue.
    Il rischio, tuttavia, è quello di accendere, insieme al fuoco, anche l’ira dei vicini ....
    cliccate qui per proseguire la lettura
    Oggetti d’arredo
    Cliccate qui per visualizzare gli oggetti d’arredo selezionati per voi da CasaVuoiSapere
    Animali in casa
    Cliccate nell’area “le vostre domande” per lasciare un quesito al dottor Ezio Caccianiga oppure inviate una e mail all’indirizzo di posta info@casavuoisapere.it Per contattare direttamente dottor Caccianiga, tel 335 230358 Leggi tutte le domande
    Un fiore di casa
    A cura di Emiliano Amadei, campione italiano fioristi. e mail: info@fioreriaamadei.it Tel. 035 530112 Leggi le domande e le risposte
    Casa Vacanze
    Saint-Maximin-la-Sainte-Baum La villa che tinge d’azzurro il verde della Provenza Leggi le proposte selezionate
    La casa ideale per chi…
    CASA VUOI VEDERE
    L’acquirente
    visita
    casa vostra
    on line
    LAVORI IN CASA
    L’artigiano
    ti fa vedere
    quanto è bravo
    nel suo mestiere
    Fabbri, falegnami e vetrai, imbianchini, idraulici, elettricisti, parquettisti e piastrellisti, installatori e manutentori d’impianti di riscaldamento o raffrescamento, impianti antifurto o domotici, antennisti, professionisti nel trattamento di cotto, parquet e marmo, nelle disinfestazioni, del giardinaggi… Cercate qui i migliori artigiani edili.
    IL VOSTRO PROGETTO
    Inviate info@casavuoisapere.it una mappa catastale (o una mappa sufficientemente chiara) di un appartamento che vorreste ristrutturate. Potreste avere un progetto gratis. A cura dell’architetto Roberto Canavesi
    Per la vostra pubblicità

    www.casavuoisapere.it
    è un progetto editoriale Baskerville srl comunicazione & Immagine
    via Garibaldi 26 Bergamo
    tel 035.216.551


    Consulenza tecnica
    Daniele Gusmini
    ULTIMI COMMENTI
     
    Affitto troppo alto?...
    Affitto a riscatto: ...
     
     
     
    Catellani & Smith, l...
    Mauro Piccamiglio vi...
     
     
    Tasse, che stangata!...
     
     
     
     
     
     
     
     
    Umidità e muffa, un...
    Scale in legno e rin...
     
     
    Vendere casa ma abit...
    Condominio Casa clim...
    Case nuove e già ve...
     
    Attenti ai debiti di...
    Il costo di una casa...
    Le 10 regole per acq...
     
    I Molini macinano af...
    Almenno, le villette...
     
     
     
     
     
     
    Il prezzo è giusto?...
     
     
     
    Carlos De Carvalho...
    Edilnova, 100 anni d...
     
     
    Ridisegnamo casa vos...
    Guatterini, la quali...
     
     
    Val Brembana, le sec...
    Stranieri in riva al...
     
     
    Risparmio energetico...
     
     
     
    Negozi, i borghi li ...
    Ufficio in centro ad...
    Il crollo dei capann...
     
    Se il vicino è un n...
     
     
    Ci sono oggetti d'arredo di cui vorremmo sbarazzarci e che magari altri stanno proprio cercando…. Per mettere on line l'usato (ma anche il nuovo) che volete vendere o acquistare basta inviare una e mail a casaviuoisapere@casavuoisapere.it o a baskerville@baskervillesrl.it con un breve testo descrittico, un contatto e mail / telefonico e un'idea del la cifra che vorreste ottenere / pagare…..