Sì al superbonus al 110 per cento. Potrà essere usato anche per le seconde case

Il Superbonus per la casa che prevede la detrazione al 110 per cento per gli interventi che rendano gli edifici più efficienti dal punto di vista energetico e più sicuri in caso di terremoti è diventato realtà con l’approvazione al Senato che ha esteso questa opportunità anche a immobili del non profit e alle seconde case, escludendo invece abitazioni di lusso come castelli e ville (eccetto le villette a schiera ammesse invece usufruirne). Un “via libera” (anche se ora occorre attendere i decreti attuativi) destinata a una nuova stagione per l’immobiliare e l’edilizia? I presupposti sembrano esserci, soprattutto se si considera che in alcuni casi potrebbe addirittura consentire ai proprietari di eseguire gli interventi senza mettere mano al portafogli, cedendo il superbonus alle imprese edili che eseguono i lavori o a un istituto finanziario. Per quanto concerne gli Ecobonus la manovra prevede interventi “significativi” di coibentazione capaci di mantenere caldi d’inverno e freschi d’estate “edifici o unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti e con accesso esterno autonomo”, con massimali di 50.000 euro per edifici unifamiliari o per ciascuna delle unità immobiliari; 40.000 euro per ciascuna unità immobiliare se l’edificio è composto da due a otto unità; 30.000 euro per ciascuna unità immobiliare, se l’edificio è composto da più di otto unità. Per gli interventi sulle parti comuni che prevedono la sostituzione di vecchi impianti di riscaldamento centralizzati con nuovi impianti ad alto risparmio il massimale si calcola moltiplicando 20.000 euro per le unità immobiliari, fino a otto unità; 15.000 euro oltre otto unità mentre per quanto riguarda gli interventi su impianti termici esclusivi, sostituiti sempre con impianti tecnologicamente avanzati, il massimale è di 30mila euro per gli edifici unifamiliari o unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti e con accesso esterno autonomo. Per quanto riguarda invece il Sisma bonus le detrazioni per chi investirà sulla messa in sicurezza degli edifici (immobili adibiti a abitazioni, seconde case e ad attività produttive) esistenti contro possibili scosse di terremoto vanno dal 70 all’85 per cento delle spese sostenute in 5 anni e potranno goderne proprietari (anche nudi) titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso), locatari o comodatari, soci di cooperative, imprenditori individuali (per gli immobili che non rientrano fra i beni strumentali o merce). Incentivi validi per tutti gli immobili costruiti nelle zone sismiche 1, 2 e 3, che potranno essere richiesti fino al 31 dicembre 2021con l’ammontare delle spese detraibili non superiore a 96.000 euro per ciascuna delle unità immobiliari che fanno parte dell’immobile. E, ancora, E, ancora, chi avrà accesso accesso al Sisma bonus (anche in caso di demolizione e ricostruzione purché questi siano classificabili come ristrutturazione edilizia e non come nuova costruzione e ottenendo un aumento di volume a condizione che le disposizioni normative urbanistiche in vigore lo permettano) potrà inserire nella “lista delle spese anche tutte le quelle sostenute non per interventi strutturali come quelle per ponteggi, pavimenti, facciate.Infine, nei condomini, sarà possibile effettuare la cessione del credito ai fornitori per chi non può sostenere la spesa.

pubblicato il 2 Agosto 2020 da
in
commenti: 0

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il consiglio dell’architetto
Vorreste “ridisegnare” la casa? mandateci una mappa….
… indicando come vorreste modificare gli ambienti
Le vostre domande
Qui potete dialogare con i migliori esperti: dall’avvocato al commercialista, dal notaio all’architetto….
VITA CONDOMIIALE
Barbecue sul terrazzo o in giardino, cosa fare per evitare di avere “guai” con i vicini…
Tempo d’estate, tempo di serate all’aperto, sul terrazzo o in giardino, con un piatto di carne cucinata su un barbecue.
Il rischio, tuttavia, è quello di accendere, insieme al fuoco, anche l’ira dei vicini ....
cliccate qui per proseguire la lettura
Oggetti d’arredo
Cliccate qui per visualizzare gli oggetti d’arredo selezionati per voi da CasaVuoiSapere
Animali in casa
Cliccate nell’area “le vostre domande” per lasciare un quesito al dottor Ezio Caccianiga oppure inviate una e mail all’indirizzo di posta info@casavuoisapere.it Per contattare direttamente dottor Caccianiga, tel 335 230358 Leggi tutte le domande
Un fiore di casa
A cura di Emiliano Amadei, campione italiano fioristi. e mail: info@fioreriaamadei.it Tel. 035 530112 Leggi le domande e le risposte
Casa Vacanze
Saint-Maximin-la-Sainte-Baum La villa che tinge d’azzurro il verde della Provenza Leggi le proposte selezionate
La casa ideale per chi…
CASA VUOI VEDERE
L’acquirente
visita
casa vostra
on line
LAVORI IN CASA
L’artigiano
ti fa vedere
quanto è bravo
nel suo mestiere
Fabbri, falegnami e vetrai, imbianchini, idraulici, elettricisti, parquettisti e piastrellisti, installatori e manutentori d’impianti di riscaldamento o raffrescamento, impianti antifurto o domotici, antennisti, professionisti nel trattamento di cotto, parquet e marmo, nelle disinfestazioni, del giardinaggi… Cercate qui i migliori artigiani edili.
IL VOSTRO PROGETTO
Inviate info@casavuoisapere.it una mappa catastale (o una mappa sufficientemente chiara) di un appartamento che vorreste ristrutturate. Potreste avere un progetto gratis. A cura dell’architetto Roberto Canavesi
Per la vostra pubblicità

www.casavuoisapere.it
è un progetto editoriale Baskerville srl comunicazione & Immagine
via Garibaldi 26 Bergamo
tel 035.216.551


Consulenza tecnica
Daniele Gusmini
ULTIMI COMMENTI
 
Affitto troppo alto?...
Affitto a riscatto: ...
 
 
 
Catellani & Smith, l...
Mauro Piccamiglio vi...
 
 
Tasse, che stangata!...
 
 
 
 
 
 
 
 
Umidità e muffa, un...
Scale in legno e rin...
 
 
Vendere casa ma abit...
Condominio Casa clim...
Case nuove e già ve...
 
Attenti ai debiti di...
Il costo di una casa...
Le 10 regole per acq...
 
I Molini macinano af...
Almenno, le villette...
 
 
 
 
 
 
Il prezzo è giusto?...
 
 
 
Carlos De Carvalho...
Edilnova, 100 anni d...
 
 
Ridisegnamo casa vos...
Guatterini, la quali...
 
 
Val Brembana, le sec...
Stranieri in riva al...
 
 
Risparmio energetico...
 
 
 
Negozi, i borghi li ...
Ufficio in centro ad...
Il crollo dei capann...
 
Se il vicino è un n...
 
 
Ci sono oggetti d'arredo di cui vorremmo sbarazzarci e che magari altri stanno proprio cercando…. Per mettere on line l'usato (ma anche il nuovo) che volete vendere o acquistare basta inviare una e mail a casaviuoisapere@casavuoisapere.it o a baskerville@baskervillesrl.it con un breve testo descrittico, un contatto e mail / telefonico e un'idea del la cifra che vorreste ottenere / pagare…..