Crollo delle compravendite immobiliari: mai così in basso in Italia negli ultimi 30 anni

La crisi del settimo anno è costata carissima al settore immobiliare che dal 2007 al 2013 ha visto esattamente dimezzate le operazioni di compravendita. Il dato (semplicemente drammatico e che esige dal Governo un intervento immediato, senza possibilità di attendere neppure una piccola parte dei mille giorni chiesti dal presidente del consiglio Matteo Renzi), emerge da un un dossier realizzato dalla  Rur, rete urbana delle rappresentanze, l’associazione voluta dal Censis per elaborare e sostenere proposte innovative per le trasformazioni della città e del territorio volte a migliorarne le qualità insediative. “Dopo aver conosciuto un decennio ruggente, quello compreso fra il 1997 e il 2007, scrivono i responsabili dell’associazione, nel settore residenziale si è passati dalle 807mila abitazioni compravendute nel 2007 alle 403mila del 2013. Si è così tornati al volume di scambi del 1984: un arretramento di trent’anni”.

Il settore immobiliare non può aspettare neanche uno dei mille giorni chiesti da Renzi

Dati da incubo che le previsioni per il 2014, anno per per il quale gli analisti stimano che le compravendite possano chiudere a quota 419mila, non servono certo ad attenuare così come non può rasserenare la previsione secondo la quale “la ripresa non è prevedibile possa avvenire prima della metà del 2015”. E a confermare che il Governo non ha più tempo a disposizione per intervenire, se davvero vuole salvare un settore storicamente trainante per il Paese, dove per decenni il mattone è stato considerato il principale bene rifugio, che il tempo delle belle parole è finito e che occorre passare ai fatti, ci sono i dati relativi al fatturato che dai 112 miliardi di euro del 2008, è caduto in picchiata andandosi a fermare a quota 68 miliardi del 2013.

Il fatturato è sceso dai 137 miliardi di euro del 2008 ai 79 del 2013

Praticamente come precipitare dal 44° piano di un grattacielo… E, come non bastasse,  a mostrare in tutta la sua drammaticità le condizioni del settore immobiliare ecco i dati relativi agli altri segmenti del mercato non residenziale che, sempre secondo il rapporto del Censis, registrano dinamiche simili: tra il 2008 e il 2013 -50,9 per cento il fatturato nel settore uffici, -55,1% nel settore commerciale (negozi), -50,6 per cento nel il mercato dei capannoni industriali. Risultato finale: il fatturato del mercato immobiliare non residenziale è passato tra il 2008 e il 2013 da 25,4 miliardi di euro ad appena 12,1 miliardi, mentre il fatturato complessivo del settore immobiliare (residenziale e non residenziale) è diminuito dai 137,3 miliardi di euro del 2008 ai 79,6 miliardi del 2013, con una riduzione di 57,7 miliardi.

 E intanto chi vuole comunque investire deve fare i conti con poca chiarezza e tantissima burocrazia

Un quadro devastante ma anche con aspetti paradossali, come ha denunciato Giuseppe Roma, direttore generale del Censis e segretario generale dell’associazione Rur, sottolineando come “in una fase di profonda crisi dell’economia immobiliare e dell’industria delle costruzioni, calino gli investimenti pubblici e privati, i primi a causa dei tagli al bilancio statale, i secondi per ragioni di mercato e di credito”, e come  “laddove gli investitori fossero interessati a trasformare immobili esistenti, valorizzare il patrimonio demaniale, riqualificare ambiti urbani o realizzare nuove strutture, la barriera più difficile da superare è l’atteggiamento inquisitorio delle autorità pubbliche, la non chiarezza delle regole del gioco, i continui aggiustamenti richiesti da una pletora di soggetti, detentori di piccoli o grandi poteri autorizzativi”.

Testo realizzato da Baskerville srl per www.casavuoisapere.it

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Maurizio ha detto:

    Il crollo del settore immobiliare rappresenta anche il fallimento delle associazioni di categoria: evidentemente le associazioni che rappresentano il mondo immobiliare non hanno avuto la forza e la capacità di mettere un governo di incapaci, abilissimi solo nel tassare il mattone a più non posso, nelle condizioni di agire diversamente, di non uccidere un mondo nel quale milioni di famiglie per decenni hanno creduto, nel quale hanno investito spesso tutti i loro risparmi….

  • CasaVuoiSapre - segui questo postSegui discussione
    Il consiglio dell’architetto
    Vorreste “ridisegnare” la casa? mandateci una mappa….
    … indicando come vorreste modificare gli ambienti
    Le vostre domande
    Qui potete dialogare con i migliori esperti: dall’avvocato al commercialista, dal notaio all’architetto….
    VITA CONDOMIIALE
    Barbecue sul terrazzo o in giardino, cosa fare per evitare di avere “guai” con i vicini…
    Tempo d’estate, tempo di serate all’aperto, sul terrazzo o in giardino, con un piatto di carne cucinata su un barbecue.
    Il rischio, tuttavia, è quello di accendere, insieme al fuoco, anche l’ira dei vicini ....
    cliccate qui per proseguire la lettura
    Oggetti d’arredo
    Cliccate qui per visualizzare gli oggetti d’arredo selezionati per voi da CasaVuoiSapere
    Animali in casa
    Cliccate nell’area “le vostre domande” per lasciare un quesito al dottor Ezio Caccianiga oppure inviate una e mail all’indirizzo di posta info@casavuoisapere.it Per contattare direttamente dottor Caccianiga, tel 335 230358 Leggi tutte le domande
    Un fiore di casa
    A cura di Emiliano Amadei, campione italiano fioristi. e mail: info@fioreriaamadei.it Tel. 035 530112 Leggi le domande e le risposte
    Casa Vacanze
    Saint-Maximin-la-Sainte-Baum La villa che tinge d’azzurro il verde della Provenza Leggi le proposte selezionate
    La casa ideale per chi…
    CASA VUOI VEDERE
    L’acquirente
    visita
    casa vostra
    on line
    LAVORI IN CASA
    L’artigiano
    ti fa vedere
    quanto è bravo
    nel suo mestiere
    Fabbri, falegnami e vetrai, imbianchini, idraulici, elettricisti, parquettisti e piastrellisti, installatori e manutentori d’impianti di riscaldamento o raffrescamento, impianti antifurto o domotici, antennisti, professionisti nel trattamento di cotto, parquet e marmo, nelle disinfestazioni, del giardinaggi… Cercate qui i migliori artigiani edili.
    IL VOSTRO PROGETTO
    Inviate info@casavuoisapere.it una mappa catastale (o una mappa sufficientemente chiara) di un appartamento che vorreste ristrutturate. Potreste avere un progetto gratis. A cura dell’architetto Roberto Canavesi
    Per la vostra pubblicità

    www.casavuoisapere.it
    è un progetto editoriale Baskerville srl comunicazione & Immagine
    via Garibaldi 26 Bergamo
    tel 035.216.551


    Consulenza tecnica
    Daniele Gusmini
    ULTIMI COMMENTI
     
    Affitto troppo alto?...
    Affitto a riscatto: ...
     
     
     
    Catellani & Smith, l...
    Mauro Piccamiglio vi...
     
     
    Tasse, che stangata!...
     
     
     
     
     
     
     
     
    Umidità e muffa, un...
    Scale in legno e rin...
     
     
    Vendere casa ma abit...
    Condominio Casa clim...
    Case nuove e già ve...
     
    Attenti ai debiti di...
    Il costo di una casa...
    Le 10 regole per acq...
     
    I Molini macinano af...
    Almenno, le villette...
     
     
     
     
     
     
    Il prezzo è giusto?...
     
     
     
    Carlos De Carvalho...
    Edilnova, 100 anni d...
     
     
    Ridisegnamo casa vos...
    Guatterini, la quali...
     
     
    Val Brembana, le sec...
    Stranieri in riva al...
     
     
    Risparmio energetico...
     
     
     
    Negozi, i borghi li ...
    Ufficio in centro ad...
    Il crollo dei capann...
     
    Se il vicino è un n...
     
     
    Ci sono oggetti d'arredo di cui vorremmo sbarazzarci e che magari altri stanno proprio cercando…. Per mettere on line l'usato (ma anche il nuovo) che volete vendere o acquistare basta inviare una e mail a casaviuoisapere@casavuoisapere.it o a baskerville@baskervillesrl.it con un breve testo descrittico, un contatto e mail / telefonico e un'idea del la cifra che vorreste ottenere / pagare…..