Imprese edili, non servono sconti sulle imposte ma finanziamenti per aprire i cantieri

“È come dare il pane a chi non ha i denti”. Così un imprenditore edile ha commentato la decisione del Governo di incentivare gli interventi di valorizzazione edilizia grazie alle nuove Misure urgenti per la crescita economica a un regime fiscale agevolato confermando l’imposta di registro ipotecaria e catastale nella misura fissa di 200 euro, invece dell’aliquota ordinaria del 9 per cento del valore dichiarato nell’atto, a favore delle imprese di costruzioni o delle società immobiliari che avranno tempo 10 anni per rivendere gli immobili. “Un provvedimento che, da solo, non potrà avere nessun reale importante effetto sulla ripartenza dei cantieri, così come del resto l’ampliamento delle agevolazioni che ha aggiunto, alla già esistente attività di demolizione e ricostruzione (con variazione volumetrica, quando ammessa dalle norme urbanistiche), tre nuove tipologie di intervento edilizio: manutenzioni straordinarie, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazioni edilizie. Perché quello che serve sono i soldi per avviare i cantieri e con le banche che non concedono finanziamenti, a meno di fornire garanzie pesanti che pochissime imprese possono dare, siamo punto e a capo. Belle parole, ma i cantieri restano fermi. E per muoverli c’è solo una strada: quella che porta le banche a finanziare,, ovviamente dopo aver attentamente valutato che l’iniziativa immobiliare “abbia le gambe per camminare” i cantieri, con soldi veri, con tassi sostenibili. Allora sì vedremo rifiorire i cantieri edili che, non dimentichiamolo, rappresentano lo strumento non solo per avere case “belle” ma anche sostenibili, che riducano i costi energetici e quindi l’inquinamento. E basta guardarsi attorno per capire quanto bisogno ci sia di interventi edili, per migliorare le città e la qualità della vita. Obiettivi che, ripeto, non si raggiungono con iniziative “di facciata” ma con i finanziamenti alle imprese”. Un’analisi, quella fatta dall’imprenditore edile, che preferisce restare anonimo, condivisa dal socio nella ditta di costruzioni e ristrutturazioni che, da anni ormai risente di una crisi che ha messo il settore in ginocchio: “L’agevolazione condizionata alla vendita entro dieci anni dell’unità immobiliare, (ma anche al rispetto delle norme antisismiche e all’adeguamento degli impianti e delle strutture in termini di efficienza energetica, almeno di classe A, B oppure nZeb, il cosiddetto “energia quasi zero”, ottenibile fino all 31 dicembre 2021, sulla carta appare una bellissima iniziativa, ma nella realtà è destinata a smuovere poco o nulla. Il Governo se vuole davvero che il mercato immobiliare si rimetta in movimento deve creare i presupposti perchè le imprese del settore “sane”, in grado di di dmostrare di aver sempre saputo lavorare bene e onestamente, di fronte all’opportunità di rilevare vecchi edifici da demolire e ricostruire o da ristrutturare possano contare su una vera liquidità concessa dagli istituti di credito. Non come accade oggi che se uno va in banca a chiedere 100mila euro per far partire un piccolo cantiere gli viene chiesto di depositarne altrettanti vincolati…. Perché è questo che succede: magari i politicanti, che non vivono in un mondo reale ma parallelo e non conoscono, non avendolo mai fatto, le regole del gioco per chi lavora davvero, non lo sanno. Ma se provano a informarsi lo scopriranno facilmente….”.

pubblicato il 22 Luglio 2019 da
in
commenti: 1

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Santo ha detto:

    Mi hanno detto che esistono iniziative della Regione Lombardia per finanziare lavori edili. Mi hanno mandato questo link https://www.italiacontributi.it/agevolazioni-finanziarie-per-edilizia-e-costruzioni.html per avere informazioni : c’è qualcuno che aiuti le piccole imprese (fatte di uomini che sanno costruire benissimo una casa ma che con le carte e la burocrazia non ci capiscono – e non si fidano – granché ) a capirne di più ed eventualmente, se la cosa è fattibile e se i costi di consulenza non sono troppo alti, a partecipare ai bandi? Una consulenza iniziale, per capire se e come eventualmente muoversi quanto può costare? (tenete conto che con i lavori siamo nella cacca fino al collo da più di 10 anni…..)

  • CasaVuoiSapre - segui questo postSegui discussione
    ULTIMI COMMENTI
    Per la vostra pubblicità

    Il consiglio dell’architetto
    Vorreste “ridisegnare” la casa? mandateci una mappa….
    … indicando come vorreste modificare gli ambienti
    Le vostre domande
    Qui potete dialogare con i migliori esperti: dall’avvocato al commercialista, dal notaio all’architetto….
    VITA CONDOMIIALE
    Barbecue sul terrazzo o in giardino, cosa fare per evitare di avere “guai” con i vicini…
    Tempo d’estate, tempo di serate all’aperto, sul terrazzo o in giardino, con un piatto di carne cucinata su un barbecue.
    Il rischio, tuttavia, è quello di accendere, insieme al fuoco, anche l’ira dei vicini ....
    cliccate qui per proseguire la lettura
    Oggetti d’arredo
    Cliccate qui per visualizzare gli oggetti d’arredo selezionati per voi da CasaVuoiSapere
    Animali in casa
    Cliccate nell’area “le vostre domande” per lasciare un quesito al dottor Ezio Caccianiga oppure inviate una e mail all’indirizzo di posta info@casavuoisapere.it Per contattare direttamente dottor Caccianiga, tel 335 230358 Leggi tutte le domande
    Un fiore di casa
    A cura di Emiliano Amadei, campione italiano fioristi. e mail: info@fioreriaamadei.it Tel. 035 530112 Leggi le domande e le risposte
    Casa Vacanze
    Saint-Maximin-la-Sainte-Baum La villa che tinge d’azzurro il verde della Provenza Leggi le proposte selezionate
    La casa ideale per chi…
    CASA VUOI VEDERE
    L’acquirente
    visita
    casa vostra
    on line
    LAVORI IN CASA
    L’artigiano
    ti fa vedere
    quanto è bravo
    nel suo mestiere
    Fabbri, falegnami e vetrai, imbianchini, idraulici, elettricisti, parquettisti e piastrellisti, installatori e manutentori d’impianti di riscaldamento o raffrescamento, impianti antifurto o domotici, antennisti, professionisti nel trattamento di cotto, parquet e marmo, nelle disinfestazioni, del giardinaggi… Cercate qui i migliori artigiani edili.
    IL VOSTRO PROGETTO
    Inviate info@casavuoisapere.it una mappa catastale (o una mappa sufficientemente chiara) di un appartamento che vorreste ristrutturate. Potreste avere un progetto gratis. A cura dell’architetto Roberto Canavesi
    www.casavuoisapere.it
    è un progetto editoriale Baskerville srl comunicazione & Immagine
    via Garibaldi 26 Bergamo
    tel 035.216.551


    Consulenza tecnica
    Daniele Gusmini
    I MIGLIORI ARTIGIANI PER CASA, UFFICIO...
    Col ferro realizziamo soppalchi, scale, cancelli... ma anche culle per neonati
    Colori e disegni, così le pareti “arredano” ogni ambiente di case, uffici, negozi
    La pietra? Fuori usatela per rivestire la casa dentro per vestire con stile bagni, cucine, scale….
    La sartoria dove vengono disegnati, tagliati e "cuciti" i più incredibili mobili su misura
     
    Affitto troppo alto?...
    Affitto a riscatto: ...
     
     
     
     
     
     
     
     
    Catellani & Smith, l...
    Mauro Piccamiglio vi...
     
     
    Tasse, che stangata!...
     
     
     
     
     
     
     
     
    Umidità e muffa, un...
    Scale in legno e rin...
     
     
    Vendere casa ma abit...
    Condominio Casa clim...
    Case nuove e già ve...
     
    Attenti ai debiti di...
    Il costo di una casa...
    Le 10 regole per acq...
     
    I Molini macinano af...
    Almenno, le villette...
     
     
     
     
     
     
    Il prezzo è giusto?...
     
     
     
    Carlos De Carvalho...
    Edilnova, 100 anni d...
     
     
    Ridisegnamo casa vos...
    Guatterini, la quali...
     
     
    Val Brembana, le sec...
    Stranieri in riva al...
     
     
    Risparmio energetico...
     
     
     
    Negozi, i borghi li ...
    Ufficio in centro ad...
    Il crollo dei capann...
     
    Se il vicino è un n...
     
     
    Ci sono oggetti d'arredo di cui vorremmo sbarazzarci e che magari altri stanno proprio cercando…. Per mettere on line l'usato (ma anche il nuovo) che volete vendere o acquistare basta inviare una e mail a casaviuoisapere@casavuoisapere.it o a baskerville@baskervillesrl.it con un breve testo descrittico, un contatto e mail / telefonico e un'idea del la cifra che vorreste ottenere / pagare…..