Persiane in legno? Sono naturali e più belle. E ora sono anche più facili da “curare”

Porte e  finestre: la domanda che si è sempre posto chi deve acquistarli è: “meglio  in legno o in altri materiali”? Fino a non molti anni fa sulla risposta non ci sarebbero stati dubbi: il legno era il “protagonista assoluto”. Poi, complici anche alcune convinzioni fatte proprie magari un po’ troppo facilmente dalla clientela, senza approfondire troppo la conoscenza reale di pregi e difetti di ogni prodotto, sul mercato hanno cominciato a farsi largo prepotentemente i telai per finestre in pvc. Scelte spesso fatte dai clienti soprattutto nella convinzione che  i nuovi materiali potessero cancellare la fatica e i costi della manutenzione del legno, senza porsi troppe domande sullo smaltimento di quei materiali e sul possibile inquinamento, e probabilmente  senza immaginare che, nel frattempo, molte cose erano cambiate. Che  la manutenzione del legno , come conferma Daniele Begnis, titolare della falegnameria Begnis di Algua, in Val Serina,  laboratorio artigianale fra i più specializzati in assoluto in provincia di Bergamo nel “recupero” di manufatti in legno,  era diventata “semplicissima ed economicissima. Già, perchè per prendersi cura personalmente delle proprie finestre in legno”, spiega Daniele Begnis, “esiste un kit di manutenzione facile e rapido da applicare”. Facile e rapido quanto? “Per eliminare le particelle di smog e polvere depositate sul serramento si utilizza il detergente neutro specifico diluito in acqua risciacquando e asciugando con un panno. In seguito si spruzza direttamente sulla superficie da trattare il ritonificante all’acqua con l’apposito panno in microfibra fino a completo assorbimento. Eventuali residui sul vetro non costituiscono un problema in quanto può essere facilmente asportando con lo stesso panno, contribuendo così anche alla pulizia del vetro stesso”. Un intervento che va fatto ogni quanto tempo? “Il consiglio è di effettuarlo almeno due volte l’anno, soprattutto se il manufatto è molto esposto alle intemperie. Un kit è sufficiente per la manutenzione di un intero anno a un costo contenuto di poche decine di euro”. Oggi il legno dunque non presenta più molti inconvenienti che presentava in passato… “Proprio grazie ai nuovi trattamenti, grazie a nuove vernici. A patto però di farci consigliare i migliori prodotti: le vernici a base d’acqua per esterni, che sono a basso impatto ambientale, contengono pigmenti e filtri Uv che proteggono il legno nel tempo, impediscono l’ingiallimento e grazie all’ottima elasticità impediscono la vetrificazione come avveniva prima degli anni ’90. In questo modo è possibile avere il materiale più naturale e più bello che ci sia, il legno appunto, in tutto il suo splendore per decenni.  Negli ultimi tempi molte persone hanno scelto di acquistare infissi in legno che, non dimentichiamolo, nel campo dell’edilizia abitativa risulta essere il miglior materiale per la costruzione dei serramenti per le sue caratteristiche: perché è naturale, sostenibile, rinnovabile e facilmente riparabile, perché  fornisce un ottimo isolamento termico e acustico. Per i bassi livelli di deformazione in seguito a sbalzi termici, un buon legno (perché anche madre natura ha creato “prodotti” migliori di altri…) garantisce un elevata durabilità e forte stabilità. Se ben tenuto, può avere davvero vita lunghissima. Come dimostrano interventi di recupero di persiane  installate oltre 40 anni fa… “. Spesso chi ha deciso di cambiare gli infissi sceglie altri materiali  perché, oltre a non conoscere “l’evoluzione del legno” e dei suoi trattamenti, non sa neppure che i vecchi infissi possono tornare a nuova vita con particolari “cure”… “Far ringiovanire porte e finestre in legno, magari anche particolarmente danneggiati dal tempo e da una scarsa manutenzione, è praticamente quasi sempre possibile”, sottolinea sempre Daniele Begnis. “Come avviene? Il ripristino degli antoni e delle persiane si articola in più fasi: prima vengono ripuliti da residui di vecchia vernice, poi vengono stuccate e sigillate eventuali fessurazioni e sostituite parti troppo danneggiate, eventualmente applicando listelli di supporto. Poi si passa alle fasi di verniciatura con prodotti all’acqua iniziando con una mano di antimuffa per proseguire con l’impregnante, il fondo e la finitura. In tutto quattro mani alternate da relativi periodi di asciugatura. Infine viene fatta manutenzione anche alla ferramenta di chiusura con l’ eventuale sostituzione dei pezzi”. Quali sono i periodi ideali per eseguire questi lavori e come si prevengono i possibili disagi, come per esempio di dover far portar via porte o finestre da casa? “Il periodo migliore per la manutenzione degli infissi è sicuramente la primavera dopo la stagione fredda invernale e prima del caldo eccessivo dell’estate. Per ovviare al disagio di dover rimanere alcuni giorni senza serramenti, ci si può organizzare in modo da effettuare alternativamente la pulizia degli infissi interni e degli antoni o persiane in modo da avere sempre una chiusura dell’abitazione”. Prima di pensare a eliminare vecchi infissi, ai quali magari non si è fatta per anni alcuna manutenzione, e sostituirli con altri “sponsorizzati come eterni e senza manutenzione”, meglio dunque pensarci due volte: due,  esattamente come le possibilità proposte da Daniele Begnis: recuperare i vecchi infissi, oppure sostituirli con altri sempre in legno… Con la promessa, fatta a se stessi, di provvedere ogni anno alla manutenzione. Un lavoro semplicissimo, facilissimo e perfino divertente, con un costo di poche decine di euro….  “Ma se proprio il cliente non ha ne il tempo ne la possibilità di eseguire personalmente la manutenzione dei nostri infissi, possiamo farlo noi per lui”, conclude Daniele Begnis. “Con il nostro servizio post-vendita di assistenza concordata con il cliente possiamo programmare la manutenzione dei serramenti in legno effettuati direttamente dal nostro personale specializzato, che oltre a effettuare la pulizia come già precedentemente indicato, effettua un controllo anche sulla ferramenta se necessita di lubrificazione, sui meccanismi di apertura e sulle guarnizioni. Controllare lo stato di usura dei pezzi è importante anche ai fini della sicurezza della finestra.”

pubblicato il 7 ottobre 2017 da
in Fornitori, Materiali
commenti: 0

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ULTIMI COMMENTI
Per la vostra pubblicità

Il consiglio dell’architetto
Vorreste “ridisegnare” la casa? mandateci una mappa….
… indicando come vorreste modificare gli ambienti
Le vostre domande
Qui potete dialogare con i migliori esperti: dall’avvocato al commercialista, dal notaio all’architetto….
VITA CONDOMIIALE
Barbecue sul terrazzo o in giardino, cosa fare per evitare di avere “guai” con i vicini…
Tempo d’estate, tempo di serate all’aperto, sul terrazzo o in giardino, con un piatto di carne cucinata su un barbecue.
Il rischio, tuttavia, è quello di accendere, insieme al fuoco, anche l’ira dei vicini ....
cliccate qui per proseguire la lettura
Oggetti d’arredo
Cliccate qui per visualizzare gli oggetti d’arredo selezionati per voi da CasaVuoiSapere
Animali in casa
Cliccate nell’area “le vostre domande” per lasciare un quesito al dottor Ezio Caccianiga oppure inviate una e mail all’indirizzo di posta info@casavuoisapere.it Per contattare direttamente dottor Caccianiga, tel 335 230358 Leggi tutte le domande
Un fiore di casa
A cura di Emiliano Amadei, campione italiano fioristi. e mail: info@fioreriaamadei.it Tel. 035 530112 Leggi le domande e le risposte
Casa Vacanze
Saint-Maximin-la-Sainte-Baum La villa che tinge d’azzurro il verde della Provenza Leggi le proposte selezionate
La casa ideale per chi…
CASA VUOI VEDERE
L’acquirente
visita
casa vostra
on line
LAVORI IN CASA
L’artigiano
ti fa vedere
quanto è bravo
nel suo mestiere
Fabbri, falegnami e vetrai, imbianchini, idraulici, elettricisti, parquettisti e piastrellisti, installatori e manutentori d’impianti di riscaldamento o raffrescamento, impianti antifurto o domotici, antennisti, professionisti nel trattamento di cotto, parquet e marmo, nelle disinfestazioni, del giardinaggi… Cercate qui i migliori artigiani edili.
IL VOSTRO PROGETTO
Inviate info@casavuoisapere.it una mappa catastale (o una mappa sufficientemente chiara) di un appartamento che vorreste ristrutturate. Potreste avere un progetto gratis. A cura dell’architetto Roberto Canavesi
www.casavuoisapere.it
è un progetto editoriale Baskerville srl comunicazione & Immagine
via Garibaldi 26 Bergamo
tel 035.216.551


Consulenza tecnica
Daniele Gusmini
I MIGLIORI AFFARI SELEZIONATI PER VOI
Acquista casa e scegli tu il numero dei locali, i metri quadrati, le rifiniture…
LEGGETE ANCHE LE PROPOSTE DI
Engel & Völkers Fox Agency Costruzioni Agazzi Srl
GUARDATE ANCHE I VIDEO
Caldaie a legna Visita la casa dal tuo computer
La casa vi piace. Ma abitarci sarà davvero bello? Nella via, nelle vicinanze ci sono servizi pubblici e posteggi? Aree verdi e impianti sportivi? Negozi, ristoranti e farmacie?
Agenti immobiliari? Scaricate qui il pdf del questionario per dare la vostra valutazione dei servizi nella via o nel Paese….
 
Affitto troppo alto?...
Affitto a riscatto: ...
 
 
 
Catellani & Smith, l...
Mauro Piccamiglio vi...
 
 
Tasse, che stangata!...
 
 
 
 
 
 
 
 
Umidità e muffa, un...
Scale in legno e rin...
 
 
Vendere casa ma abit...
Condominio Casa clim...
Case nuove e già ve...
 
Attenti ai debiti di...
Il costo di una casa...
Le 10 regole per acq...
 
I Molini macinano af...
Almenno, le villette...
 
 
 
 
 
 
Il prezzo è giusto?...
 
 
 
Carlos De Carvalho...
Edilnova, 100 anni d...
 
 
Ridisegnamo casa vos...
Guatterini, la quali...
 
 
Val Brembana, le sec...
Stranieri in riva al...
 
 
Risparmio energetico...
 
 
 
Negozi, i borghi li ...
Ufficio in centro ad...
Il crollo dei capann...
 
Se il vicino è un n...
 
 
Ci sono oggetti d'arredo di cui vorremmo sbarazzarci e che magari altri stanno proprio cercando…. Per mettere on line l'usato (ma anche il nuovo) che volete vendere o acquistare basta inviare una e mail a casaviuoisapere@casavuoisapere.it o a baskerville@baskervillesrl.it con un breve testo descrittico, un contatto e mail / telefonico e un'idea del la cifra che vorreste ottenere / pagare…..