La casa? È l’ambiente migliore per curarsi. Parola di esperti in assistenza domiciliare

Se la buona sanità potesse essere garantita semplicemente con un farmaco, nella lista dei suoi componenti non potrebbe assolutamente mancare, per  garantire la cura migliore, un “principio attivo” fondamentale: l’assistenza domiciliare, la possibilità, per moltissimi ammalati, soprattutto anziani o impossibilitati a muoversi, di essere assistiti a casa propria. Per mille ragioni: perché questo tipo di assistenza non solo è in testa ai desideri di moltissime persone con malattie di lunga o addirittura lunghissima durata, ma anche perché essere curati a casa è un diritto della persona e dei suoi familiari. E perché garantire questo servizio è un dovere delle istituzioni pubbliche e un interesse della collettività, soprattutto considerando che, a parità di bisogno e di risultato, può essere spesso più efficace e meno costoso che in ospedale.

Curare gli ammalati a casa aiuta a far “guarire” anche i conti pubblici

“Curando” così anche i conti pubblici e, di conseguenza, i portafogli dei contribuenti. Aggiungete l’aspetto psicologico (essere curati a casa fa sentire le persone meno sole e più sicure e serene) ed ecco spiegato perché l’Adi, come familiarmente viene chiamato il servizio di assistenza domiciliare integrata, rappresenta oggi un servizio che sarebbe pura follia non diffondere maggiormente. Obiettivo al quale stanno puntando, con ogni risorsa possibile e immaginabile, i responsabili di Euronursing, società cooperativa sociale onlus creata nel 2002 proprio con l’obiettivo di fornire interventi di assistenza sanitaria e sociosanitaria a domicilio. Passando dall’assistenza domiciliare integrata fino alle cure palliative offerte a tutte quelle persone  per le quali spostarsi rappresenta un serissimo problema. 

La scelta di  dove curarsi è un diritto che ogni persona deve avere

Tutte persone alle quali assicurare, come si legge nel sito di Euronursing (cliccate qui) il rispetto del “principio di uguaglianza dei diritti delle persone”. Ammalati, uguali di fronte alla malattia e uguali di fronte alla possibilità di essere assistiti nelle migliori condizioni, ai quali Euronursing si è prefissata fin dal primo giorno di offrire un servizio “che non solo sappia  rispondere ai bisogni, complessi e diversificati”, ma che sappia farlo “offrendo una serie di risposte che siano il più possibile cucite su misura per il cittadino-cliente, garantendo la regolarità e la continuità delle prestazioni con personale esperto e costantemente aggiornato che assicura la continuità assistenziale”.

Infermieri professionali eseguono ogni tipo di  medicazione…

Prestazioni  in grado di far fronte a ogni esigenza. Come quelle infermieristiche, con la prevenzione e la cura di lesioni da decubito, le medicazioni di piaghe da decubito,  le medicazioni semplici e complesse di ferite post- traumatiche, le  medicazioni ulcere vascolari, la gestione nutrizione parenterale/enterale, la gestione di cateteri venosi centrali e periferici, i prelievi del sangue e di liquidi biologici, il cateterismo vescicale, il controllo dei parametri vitali,  la somministrazione di terapie farmacologiche endovenose, intramuscolari e sottocute, la gestione di tracheostomie, di  stomie, dell’alvo, l’addestramento Care giver e tutte le tecniche infermieristiche.

…mentre i fisioterapisti reinsegnano a muoversi ma anche a respirare…

O come le prestazioni fisioterapiche (rieducazione motoria, neuromotoria, fisioterapia respiratoria, applicazioni piani riabilitativi, addestramento all’utilizzo di presidi e ausili) ed educative (osservazione e rilevazione risorse personali,  mantenimento e potenziamento delle autonomie personali residue, attivazione risorse esterne, interventi di orientamento e sostegno nella relazione, attività di sostegno, terapia occupazionale, attività risocializzanti).

Le ausiliarie? Aiutano a lavarsi, a mettersi a letto…

E, ancora, l’assistenza affidata alle ausiliarie, che vanno dalla cura dell’igiene personale all’aiuto alla deambulazione, dal trasferimento dal letto alla poltrona e viceversa, agli accessi domiciliari, alla rilevazione della temperatura.

… mentre gli psicologi aiutano ad affrontare i momenti più difficili

Senza dimenticare altri capitoli importantissimi, come  le attività dirette al sostegno della persona affidate a  psicologi, protagonisti di importantissimi colloqui di sostegno individuali e familiari, fornendo un supporto psicologico fondamentale nelle situazioni più delicate e dolorose. Il tutto con l’aggiunta di visite medico specialistiche affidate ai migliori specialisti in geriatria e in fisiatria, ai medici più preparati in materia di cure  palliative. Tutte componenti, ugualmente importanti, di una “cura” e di una “buona sanità” che si possono prescrivere e somministrare  solamente attraverso un progetto come quello ideato e preparato da Euronursing, realizzando una forte integrazione tra componenti sanitarie e socio-assistenziali, quella che gli operatori chiamano “un’équipe multiprofessionale per interventi assistenziali multidisciplinari”.

Avere i migliori medici è importante, il gioco di squadra è la terapia vincente

Un gioco di squadra che si realizza  avendo, come punti di riferimento inamovibili,  come si legge sempre sul sito dell’associazione, con “l’attenzione alla persona con i suoi bisogni; l’accento sui problemi da risolvere e non sulle competenze delle singole istituzioni o servizi; il lavoro per obiettivi da raggiungere e non per prestazioni; la condivisione degli obiettivi da parte degli operatori; il coinvolgimento di diverse professionalità, sia sanitarie sia sociali, con la valorizzazione delle stesse; la collaborazione attiva; la corresponsabilità nel raggiungimento dell’obiettivo; la comunicazione reciproca; l’adozione di una metodologia di lavoro che utilizza strumenti organizzativi integranti (riunioni di valutazione, di programmazione degli interventi, di verifica, di coordinamento, di individuazione e responsabilizzazione del referente familiare,il cosiddetto Care giver), per le procedure, per la cartella assistenziale, per il piano assistenziale personalizzato, per l’individuazione del responsabile del caso (case manager), di valutazione del servizio, di riprogettazione”. E, ancora, attraverso “il coinvolgimento di tutte le risorse (istituzionali e informali) che possono contribuire alla soluzione del problema”, ma anche attraverso “il monitoraggio dei guadagni innanzitutto in termini di salute, e dunque di efficacia, e poi dell’economicità degli interventi effettuati”.

Esistono prove scientifiche: curarsi a domicilio può diventare una medicina

Interventi che offrono una cura capace di far ottenere a volte risultati straordinari, contribuendo a rafforzare la tesi, testimoniata da prove scientifiche, che essere curati a casa può assicurare, rispetto ad altri luoghi di cura, una più pronta ripresa, una migliore qualità di vita, anche e soprattutto nel lungo termine, ai pazienti che possono godere dell’assistenza domiciliare.

Ecco chi può usufruire  di questi servizi

Ovvero tutte quelle persone in situazioni di fragilità, senza limitazioni di età o di reddito, caratterizzate dalla presenza di una situazione di non autosufficienza parziale o totale di carattere temporaneo o definitivo;  di una condizione di non deambulabilità e di non trasportabilità presso i presidi sanitari ambulatoriali. In altre parole, persone affette da patologie croniche o degenerative, da patologie metaboliche e da patologie dell’apparato muscolo-scheletrico.

Come ottenere tutto questo? Basta una richiesta del medico di base

Come si ottiene tutto questo? La spiegazione arriva sempre dal sito dell’associazione che, come nel miglior “bugiardino”, ovvero il foglietto che si trova in ogni confezione di pastiglie, iniezioni o sciroppi e che ne indica componenti ma anche indicazioni terapeutiche, spiega come sia possibile “innanzitutto attraverso il proprio medico di base”, che in pochi minuti, al computer “può stilare la richiesta di assistenza domiciliare integrata. Immediatamente dopo un familiare del paziente potrà recarsi il distretto Asst di appartenenza per completare la pratica assistenziale e scegliere l’ente erogatore accreditato a cui affidarsi per l’assistenza. Ente che, come puntualmente fa Euronursing,  “potrà garantire l’attivazione del servizio nell’arco di 24 – 48 ore e nei casi urgenti nell’arco di appena 8 ore”.  Saranno poi il personale sanitario e sociosanitario di Euronursing  insieme con  il medico di medicina generale, ma anche il pediatra di libera scelta, a concordare con l’utente e i suoi familiari il Piano di assistenza individuale che, se necessario, potrà essere modificato durante il percorso di cura.

Nei casi più importanti l’assistenza dura 7 giorni su 7, 24 ore su 24….

L’assistenza domiciliare integrata  può essere erogata fino a sette giorni alla settimana, per tutti i giorni dell’anno e il servizio è completamente gratuito, senza che il cittadino debba spendere un solo centesimo.

… è completamente gratuita, senza limiti di età o reddito….

Come accade, del resto,  per un altro servizio offerto, ovvero le  cure palliative domiciliari che permettono di offrire ai pazienti affetti da patologia cronica in fase avanzata e terminale di  trovare, sempre restando tra le “mura amiche” di casa propria,  il comfort necessario per far fronte alla perdita di autonomia che la malattia impone. Assistiti da un’equipe di specialisti in cure palliative domiciliari che predispongono ogni volta, in base al singolo quadro clinico che si trovano ad affrontare, piani assistenziali individuali diversificati e personalizzati. Un’unità operativa  formata da medici specialisti in palliazione, infermieri, psicologi, operatori socio sanitari per aiuto all’igiene e personale volontario. Un’equipe in grado di prendersi cura dell’utente per tutto il percorso della malattia, con assistenza sette giorni su sette,  365 giorni all’anno e con reperibilità sanitaria 24 ore su 24.

… e permette di cambiare nel caso non si fosse soddisfatti

Una forma di assistenza sociosanitaria erogata al domicilio dall’ente accreditato scelto dall’utente, totalmente gratuita, e con la possibilità per il cittadino, se non soddisfatto del servizio, di cambiare in qualsiasi momento l’ente accreditato, motivandolo per iscritto al distretto socio-sanitario; un servizio realizzato da operatori, tutti dotati di una targhetta identificativa con nome, cognome e qualifica e che risiedono vicino al distretto socio sanitario dove operano, per essere  in grado di intervenire nelle eventuali urgenze nell’arco di 20 minuti.

La mappa dei distretti e dei paesi dove essere assistiti a domicilio

Un servizio che Euronursing propone in tutto il territorio con le diverse Asst secondo questa “mappa” geografica.

Asst  Papa Giovanni XXIII Bergamo
Distretto di Bergamo comuni di: Bergamo, Gorle, Orio al Serio, Ponteranica, Sorisole, Torre Boldone.
Distretto di Villa d’Almè e Valle Imagna comuni di: Alme’, Almenno S. Bartolomeo, Almenno S. Salvatore, Barzana, Paladina, Palazzago, Valbrembo, Villa D’Alme’, Bedulita, Berbenno, Brumano, Capizzone, Corna Imagna, Costa Valle Imagna, Fuipiano Valle Imagna, Locatello, Roncola, Rota Imagna Sant’Omobono Terme, Strozza.
Distretto Valle Brembana comuni di: Zogno, Val Brembilla, San Pellegrino Terme, San Giovanni Bianco Bracca, Sedrina, Serina, Ubiale Clanezzo, Algua, Averara, Blello, Branzi, Camerata Cornello, Costa Serina, Carona, Cassiglio, Cornalba, Cusio, Dossena, Foppolo, Isola di Fondra, Lenna, Moio de’ Calvi  Mezzoldo, Oltre il Colle, Olmo al Brembo, Ornica, Piazza Brembana, Piazzatorre, Piazzolo, Roncobello,Santa Brigida, Taleggio, Valleve, Valnegra, Valtorta, Vedeseta.

Asst Bergamo Ovest
Distretto di Dalmine comuni di: Azzano San Paolo, Boltiere, Ciserano, Comun Nuovo, Curno, Dalmine, Lallio, Levate, Mozzo, Osio Sopra, Osio Sotto, Stezzano, Treviolo, Urgnano, Verdellino, Verdello, Zanica.
Distretto Isola Bergamasca comuni di: Ambivere, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Bottanuco, Brembate, Brembate Sopra, Calusco d’Adda, Capriate San Gervasio, Caprino B. sco, Carvico, Chignolo d’Isola, Cisano B.sco, Filago, Madone, Mapello, Medolago, Ponte San Pietro, Pontida, Presezzo, Solza, Sotto il Monte, Suisio, Terno d’Isola, Villa d’Adda.
Distretto di Romano di Lombardia comuni di: Antegnate, Barbata, Bariano, Calcio, Cividate al Piano, Cologno al Serio, Cortenuova, Covo, Fara Olivana/Sola, Fontanella, Ghisalba, Isso, Martinengo, Morengo, Pumenengo, Romano di Lombardia, Torre Pallavicina.
Distretto di Treviglio Comuni di: Arcene, Arzago d’Adda, Brignano Gera d’Adda, Calvenzano, Canonica d’Adda, Caravaggio, Casirate d’Adda, Castel Rozzone, Fara Gera d’Adda, Fornovo S. Giovanni, Lurano, Misano Gera d’Adda, Mozzanica, Pagazzano, Pognano, Pontirolo Nuovo, Spirano e Treviglio.

Asst Bergamo Est
Distretto di Seriate Comuni di: Albano S.A., Bagnatica, Brusaporto, Cavernago, Costa di Mezzate, Grassobbio, Montello, Pedrengo, Scanzorosciate, Seriate, Torre dé Roveri.
Distretto di Grumello Del Monte comuni di: Bolgare, Calcinate, Castelli Calepio, Chiuduno, Grumello del Monte, Mornico al Serio, Palosco,Telgate.
Distretto Valle Cavallina comuni di: Berzo S. Fermo, Bianzano, Borgo di Terzo, Carobbio D.A., Casazza, Cenate Sopra, Cenate Sotto, Endine Gaiano, Entratico, Gaverina Terme, Gorlago, Grone, Luzzana, Monasterolo C., Ranzanico, S. Paolo d’Argon, Spinone al Lago, Trescore B., Vigano S.M, Zandobbio.
Distretto della Valle Seriana comuni di: Albino, Alzano Lombardo, Aviatico, Casnigo, Cazzano Sant’Andrea, Cene, Colzate, Fiorano al Serio, Gandino, Gazzaniga, Leffe, Nembro, Peia, Pradalunga, Ranica, Selvino, Vertova e Villa di Serio.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il consiglio dell’architetto
Vorreste “ridisegnare” la casa? mandateci una mappa….
… indicando come vorreste modificare gli ambienti
Le vostre domande
Qui potete dialogare con i migliori esperti: dall’avvocato al commercialista, dal notaio all’architetto….
VITA CONDOMIIALE
Barbecue sul terrazzo o in giardino, cosa fare per evitare di avere “guai” con i vicini…
Tempo d’estate, tempo di serate all’aperto, sul terrazzo o in giardino, con un piatto di carne cucinata su un barbecue.
Il rischio, tuttavia, è quello di accendere, insieme al fuoco, anche l’ira dei vicini ....
cliccate qui per proseguire la lettura
Navigate anche qui
Oggetti d’arredo
Cliccate qui per visualizzare gli oggetti d’arredo selezionati per voi da CasaVuoiSapere
Animali in casa
Cliccate nell’area “le vostre domande” per lasciare un quesito al dottor Ezio Caccianiga oppure inviate una e mail all’indirizzo di posta info@casavuoisapere.it Per contattare direttamente dottor Caccianiga, tel 335 230358 Leggi tutte le domande
Un fiore di casa
A cura di Emiliano Amadei, campione italiano fioristi. e mail: info@fioreriaamadei.it Tel. 035 530112 Leggi le domande e le risposte
Casa Vacanze
Saint-Maximin-la-Sainte-Baum La villa che tinge d’azzurro il verde della Provenza Leggi le proposte selezionate
La casa ideale per chi…
CASA VUOI VEDERE
L’acquirente
visita
casa vostra
on line
LAVORI IN CASA
L’artigiano
ti fa vedere
quanto è bravo
nel suo mestiere
Fabbri, falegnami e vetrai, imbianchini, idraulici, elettricisti, parquettisti e piastrellisti, installatori e manutentori d’impianti di riscaldamento o raffrescamento, impianti antifurto o domotici, antennisti, professionisti nel trattamento di cotto, parquet e marmo, nelle disinfestazioni, del giardinaggi… Cercate qui i migliori artigiani edili.
IL VOSTRO PROGETTO
Inviate info@casavuoisapere.it una mappa catastale (o una mappa sufficientemente chiara) di un appartamento che vorreste ristrutturate. Potreste avere un progetto gratis. A cura dell’architetto Roberto Canavesi
www.casavuoisapere.it
è un progetto editoriale Baskerville srl comunicazione & Immagine
via Garibaldi 26 Bergamo
tel 035.216.551


Per la pubblicità


Consulenza tecnica
Daniele Gusmini
I MIGLIORI AFFARI SELEZIONATI PER VOI
Acquista casa e scegli tu il numero dei locali, i metri quadrati, le rifiniture…
LEGGETE ANCHE LE PROPOSTE DI
Engel & Völkers Fox Agency Costruzioni Agazzi Srl
GUARDATE ANCHE I VIDEO
Caldaie a legna Visita la casa dal tuo computer
La casa vi piace. Ma abitarci sarà davvero bello? Nella via, nelle vicinanze ci sono servizi pubblici e posteggi? Aree verdi e impianti sportivi? Negozi, ristoranti e farmacie?
Agenti immobiliari? Scaricate qui il pdf del questionario per dare la vostra valutazione dei servizi nella via o nel Paese….
 
Affitto troppo alto?...
Affitto a riscatto: ...
 
 
 
Catellani & Smith, l...
Mauro Piccamiglio vi...
 
 
Tasse, che stangata!...
 
 
 
 
 
 
 
 
Umidità e muffa, un...
Scale in legno e rin...
 
 
Vendere casa ma abit...
Condominio Casa clim...
Case nuove e già ve...
 
Attenti ai debiti di...
Il costo di una casa...
Le 10 regole per acq...
 
I Molini macinano af...
Almenno, le villette...
 
 
 
 
 
 
Il prezzo è giusto?...
 
 
 
Carlos De Carvalho...
Edilnova, 100 anni d...
 
 
Ridisegnamo casa vos...
Guatterini, la quali...
 
 
Val Brembana, le sec...
Stranieri in riva al...
 
 
Risparmio energetico...
 
 
 
Negozi, i borghi li ...
Ufficio in centro ad...
Il crollo dei capann...
 
Se il vicino è un n...
 
 
Ci sono oggetti d'arredo di cui vorremmo sbarazzarci e che magari altri stanno proprio cercando…. Per mettere on line l'usato (ma anche il nuovo) che volete vendere o acquistare basta inviare una e mail a casaviuoisapere@casavuoisapere.it o a baskerville@baskervillesrl.it con un breve testo descrittico, un contatto e mail / telefonico e un'idea del la cifra che vorreste ottenere / pagare…..